Brave browser, partono gli annunci pubblicitari e saremo pagati in BAT

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nei giorni scorsi vi avevo già parlato della notizia riguardo un browser Open Source totalmente sicuro ma che permettesse addirittura di essere pagati in criptovaluta.

L’avvento di Brave browser ha sicuramente scosso la rete perché molti hanno espresso un certo disappunto perché, specialmente i blogger, pensavano di non guadagnare più a causa dei blocchi pubblicitari.

Tuttavia è un timore infondato perché il tipo di guadagno per i creatori di contenuti viene solo trasformato, quindi si tratta di una vera e propria rivoluzione ed evoluzione in tal senso.

Si tratta di essere pagati in criptovaluta BAT (Basi Attention Token) con l’uso di Brave browser, quindi mentre navigate in rete ed è una notizia degli ultimi giorni che risulta essere molto incoraggiante per tutti.

Brave annuncia il servizio pubblicitario su richiesta

Secondo una recente notizia dal profilo Twitter della criptovaluta BAT parlava che dal 24 Aprile 2019 è stato finalmente inaugurato l’atteso servizio degli annunci a pagamento, ovvero che sarete pagati voi per visualizzarle in maniera del tutto opzionale.

Infatti il problema privacy è stato al centro di molti dibattiti negli ultimi tempi proprio a causa dei frequenti scandali legati a colossi come ad esempio Facebook, Google, Microsoft ed Apple.

Nelle impostazioni di “reward settings” su Brave è possibile visualizzare l’opzione degli annunci.

Sul sito CrypToast.fr (anch’esso è un editore Brave verificato) ha riportato l’interessante notizia (tradotto dalla lingua francese) e tale novità è attualmente disponibile, per ora, solo negli Stati Uniti, in Francia, in Germania e nel Regno Unito.

Nei prossimi mesi il numero di paesi aumenterà e la funzionalità verrà implementata su iOS e Android.

70% delle entrate per gli utenti

L’articolo riporta la rassicurazione per gli utenti che tutta la pubblicità tradizionale sarà comunque bloccata a priori (con la possibilità di disabilitarle a nostro piacimento) e gli annunci proposti da Brave saranno proposti solo in via opzionale e quindi non obbligatoria.

Infatti il browser invierà notifiche non invasive agli utenti durante la navigazione.

Cliccando infatti su tale notifica possiamo visualizzare una pubblicità in una nuova scheda e ottenere in cambio una criptovaluta BAT. 

Il 70% delle entrate pubblicitarie verrà ridistribuito agli utenti di Brave browser e se navighiamo molto in rete di sicuro si trasformerà in una fonte di guadagno molto interessante, anche per i creatori di contenuti che riceveranno dei contributi in BAT.

Il logo ufficiale della criptovaluta BAT in concomitanza con Brave browser

Secondo la quotazione attuale del BAT sul sito Money.it oscilla sui € 0,40 ma è destinato comunque ad aumentare.

Quindi anche se in un mese non navigate molto ma tirate su almeno 50 BAT il guadagno potenziale con la quotazione attuale è intorno ai 20 euro ma per i navigatori più assidui e per i creatori di contenuti il guadagno diventa esponenziale fino ad alcune centinaia di BAT.

Una nuova concezione della privacy

L’articolo inoltre riporta che nel 2019, il modello pubblicitario rimane il più economicamente efficiente per i siti web.

La sfida però è quella di trovare un equilibrio tutelando però la privacy dell’utente.

Per Brave, questa è principalmente una scelta appunto dell’utente finale, che non è costretto a visualizzare questi annunci.

Infatti viene riportato questo:

Gli utenti che scelgono di vedere Brave Ads [ annunci ] ricevono offerte sotto forma di notifiche quando navigano sul Web, in un momento che il browser ritiene appropriato e non fastidioso.”

È possibile ignorare queste notifiche e quindi non vedrete alcuna pubblicità.

La seconda parte di questo approccio è l’uso dei dati sulla privacy. 

Secondo il sito di Brave, i dati personali vengono utilizzati solo dal browser e non vengono mai comunicati:

A differenza della pubblicità digitale convenzionale, le pubblicità suggerite provengono direttamente dal dispositivo dell’utente. Ciò significa che i dati di questo utente non vengono mai inviati a nessuno, nemmeno a Brave. L’accesso all’attenzione degli utenti non richiede più una massiccia raccolta di dati.

Che aspettate? Correte a scaricare Brave browser e iniziate a guadagnare fin da ora semplicemente navigando, oppure se siete editori, blogger o YouTubers potrete guadagnare criptovaluta BAT grazie ai contributi di tutti gli utenti che visiteranno le vostre pagine web.

E ricordate che vi aspetto anche su Telegram e Minds.

Please follow and like us:

  • 0
Print Friendly, PDF & Email


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

CC BY-NC-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

Related posts

Leave a Reply

lionheartv80