Bitdefender, quando la sicurezza non è un optional

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Bitdefender è ormai un marchio ben noto nel campo della sicurezza e dei software antivirus, visti i 500 milioni di sistemi protetti nel corso degli ultimi 17 anni, esattamente come riferisce il sito ufficiale.

Tuttavia non si tratta di parlare di fare paragoni con altri prodotti ma della necessità di essere davvero sicuri di tali protezioni.

Questo soprattutto a causa degli ultimi sviluppi nello scenario mondiale riguardante la “cybersecurity” e sulle ripetute violazioni della privacy sia su PC che dispositivi mobili.

Se siete tra gli utenti che si ritengono poco inclini a comprendere l’argomento posso garantirvi che riuscirete a comprendere ogni cosa, vi chiedo solo di portare pazienza e di leggeere in quanto l’argomento è molto importante.

Bitdefender, perché sceglierlo per l’ambito privato ed aziendale

Un breve video che mostra l’ultima versione disponibile di Bitdefender Total Security 2020 su Windows 10.

Parlando di sicurezza è chiaro che salta subito alla mente di applicarla al nostro computer, specialmente se utilizziamo Windows e molti di noi sanno che il sistema di Microsoft non brilla per sicurezza a livello nativo.

Windows necessita a priori di protezioni realmente solide, specialmente riguardante l’utente finale che molto spesso ritiene che siano operazioni noiose o spesso non necessarie. ma vedrete voi stessi che la versione Internet Security 2020 di Bitdefender vi farà dormire sonni tranquilli.

Ovviamente la causa delle ripetute violazioni ai sistemi si tratta proprio causata, mi dispiace doverlo dire, proprio dalla negligenza dell’utente che sottovaluta i pericoli.

Tanto per rendervi l’idea sappiamo che l’utente privato e aziendale molto spesso trascura di fare dei backup di sicurezza dei dati, quando succedono crash e danni causati da virus o altro è chiaro che sono dolori, quindi si rischia di perdere anni di lavoro e di conseguenza anche parecchio denaro per recupero dati e assistenza tecnica.

A conferma di questo perfino un recente articolo su ICTBusiness.it afferma quanto segue:

Uno studio di AttackIQ e Ponemon Institute svela che il 53% professionisti It delle aziende statunitensi non sa dire se i controlli e gli strumenti di cybersicurezza adottati siano efficaci o no.

Inoltre…

Un nuovo studio realizzato da Ponemon Institute per la società di sicurezza informatica AttackIQ (e titolato significamente: “L’illusione della cybersicurezza: il re è nudo”) svela che in più di un caso su due, almeno negli Stati Uniti, le aziende brancolano nel buio o quasi. 

Perfino l’azienda Nexi di recente ha subìto un cyber-attacco e malgrado ciò nega l’evidenza, mentendo quindi spudoratamente sull’accaduto:

L’azienda guidata da Bertoluzzo ha denunciato il caso alle autorità competenti e assicura: “Nessuna violazione dei sistemi”. Nessuna “fuga” di numeri di carte, informazioni su transazioni, pin e password”. Ma la lista pubblicata su un sito straniero contiene identità, codici fiscali e anche numeri telefonici

Kaspersky VS Bitdefender, un video dello scorso autunno che mostra la superiorità di quest’ultimo.

Giustamente diversi di voi si chiederanno… “Ok, ma perché dovrei scegliere Bitdefender e non altre soluzioni?” (vedi info anche su Wikipedia)

Il video mostrato qui sopra mostra l’evidente superiorità di Bitdefender contro la soluzione fornita da Kaspersky, perfino l’interfaccia grafica rende evidente quale delle due soluzioni permette di visualizzare pericoli e azioni da intraprendere.

È chiaro che la soluzione mostrata da Bitdefender vince a tavolino il confronto e questo dovrebbe far riflettere moltissimo gli utenti finali e capire quale soluzione adottare e dove orientare i nostri investimenti sulla sicurezza.

Alcuni dei numerosi premi e riconoscimenti.

Anche sul sito di AV Test viene confermato e riconosciuto Bitdefender come una delle migliori soluzioni di sicurezza per i nostri sistemi, infatti i rilevamenti di minacce sono praticamente totali.

La versione Internet Security della versione 2020 poi ha un’efficacia totale a 360 gradi e ne raccomando fortemente l’acquisto e l’utilizzo.

È quindi chiaro che Bitdefender è caldamente raccomandato a priori non solo in ambito personale e privato ma specialmente per l’ambito aziendale, business ed enterprise.

Anche sul sito WebmasterPoint.it viene evidenziato Bitdefender ideale anche per le operazioni di Home Banking in quanto si viene spesso esposti al pericolo di vedersi sottrarre via browser di dati sensibili.

Bitdefender è anche in prima linea nel progetto “No More Ransom, nato sotto la spinta di Europol, della polizia olandese e di McAfee per aiutare le vittime di attacchi ransomware.

Le soluzioni di Bitdefender per computer includono anche la versione gratuita scaricabile a questo link, tuttavia vi sono diverse soluzioni che voi stessi dovrete valutare.

Una soluzione valida anche per sistemi Linux

Ebbene sì, Bitdefender è una delle soluzioni ideali anche su sistemi Linux (io per primo che preferisco sistemi Open Source) , nonostante sia una piattaforma molto più sicura a differenza di Windows e Mac.

Naturalmente tale protezione è fortemente raccomandata in ambito enterprise, visto che gli attacchi vengono concentrati maggiormente in tale ambito.

Protezione totale anche su Android e iOS

Su Android e iOS la situazione non è rosea, visto che vengono rilevate molte minacce che rubano letteralmente i dati sensibili dai dispositivi mobili, pertanto è bene correre ai ripari.

Esiste la soluzione gratuita di Bitdefender per Android e iOS ma consiglio fortemente di investire soltanto meno di 10 euro l’anno per la soluzione completa e va a vostro unico beneficio, esattamente come proposto sul sito ufficiale.

Anche la versione per Android ha ricevuto molti riconoscimenti a garanzia dell’efficacia.

In ogni caso potete accedere su Play Store e scaricarlo immediatamente affinché possiate beneficiare fin da subito di protezione totale, include anche VPN, navigazione protetta (integrandolo anche con Brave browser) e molto altro che vi tornerà senz’altro utile.

Perfino la protezione delle app e funzioni antifurto del dispositivo e per di più Bitdefender non è invasivo e risulta leggero, quindi non incide in maniera pesante sulle prestazioni del dispositivo.

Non mi resta quindi che raccomandarvi di proteggervi fin da ora, accedete al sito di Bitdefender e scegliete la soluzione che fa per voi.

Vi ricordo che potete scaricare la versione gratuita anche per PC, tuttavia raccomando fortemente di valutare le altre soluzioni a questo link o cliccando sul pulsante qui sotto.

Please follow and like us:

  • 0
Print Friendly, PDF & Email


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Related posts

Leave a Reply

lionheartv80