Solus e Ubuntu Budgie, due sistemi operativi da tenere d’occhio

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Solus e Ubuntu Budgie sono nomi abbastanza celebri nel mondo Open Source ma per la gente comune sono nomi che non dicono nulla.

Il motivo per cui ho deciso di scrivere questo articolo non è solo a scopo informativo ma principalmente per dare un’altra dimostrazione che l’informatica e la tecnologia sono fatti per semplificare la vita, di certo non per complicarla.

Questo anche alla luce di quanto sta per accadere nel mondo dei sistemi operativi, ovvero il termine del supporto per Windows 7 da parte di Microsoft.

Quindi parlare di sistemi operativi innovativi basati su Linux per chiudere in bellezza il 2019 come Solus e Ubuntu Budgie è quanto mai opportuno per aiutare gli utenti a sperimentare qualcosa di nuovo e di migliore.

Solus e Ubuntu Budgie, una potenziale alternativa a Windows 7

Parlo di potenziale alternativa perché il concetto di innovazione parte principalmente dall’efficacia di un sistema operativo e dal supporto tecnico.

Inutile dire che Microsoft non ha una storia positiva in termini di “supporto”, viste le problematiche legate a virus, schermate blu, aggiornamenti che bloccano il sistema e via dicendo.

Non sarebbe quindi il caso di passare ad altro, valutando potenziali alternative e per di più senza la necessità di acquistare un computer nuovo?

In vista del termine del supporto di Windows 7 programmato per il prossimo 14 Gennaio 2020 (come annunciato anche sopra nel video) è opportuno quindi che ve ne parli.

Tenendo presente che ciò di cui sto per accennarvi nelle prossime righe sono argomenti ben noti alla comunità Open Source ma non alla maggioranza delle persone.

Partiamo intanto da alcuni punti fondamentali, ovvero i benefici primari facendo a meno a priori di un sistema Microsoft Windows:

  • niente costi di licenza,
  • niente problemi legati a virus, spyware e altre minacce con cui utenti e aziende fanno i conti tutti i giorni,
  • non si necessita l’acquisto di un nuovo computer, visto che i sistemi basati su Linux sono leggeri e performanti, pertanto richiedono poche risorse hardware.
  • questo e tanto altro…

Nei prossimi periodi pubblicherò altri articoli su questi argomenti che verranno approfonditi e saranno dedicati ad aiutare le persone ad avere una visione più semplificata del concetto di tecnologia e innovazione.

Solus, il progetto e il team di sviluppo

Il team di Solus ha dato vita al sistema operativo nel 2011 con il medesimo nome (prima era chiamato SolusOS) e insieme ad esso un ambiente grafico semplice, leggero e innovativo, per l’appunto l’ambiente grafico Budgie e il tutto sviluppato in Irlanda.

Solus 4 Fortitude Budgie 10.5 Plata (Noir) GTK Theme
Di getsol.us – https://getsol.us/imgs/posts/2019/03/budgie-10/Budgie.jpg, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=81687017

Per quanto semplice risulti l’ambiente grafico Budgie il sistema operativo Solus richiede un poco di pratica, pertanto se siete interessati al progetto non resta che collegarvi al sito ufficiale.

Scaricate la ISO dell’ultima versione a questo link e testatela magari installandola su una Pendrive USB con il software Balena Etcher e avviandola in modalità Live impostando il BIOS, in alternativa dovrete per forza ricorrere alla masterizzazione su disco DVD (visto che pesa circa 1,4 GB).

Ubuntu Budgie, la scelta migliore per il lavoro e il gaming

Non è certo un caso se raccomando caldamente il sistema operativo Ubuntu Budgie, ovvero il meglio del lavoro di Canonical unito a quello del team di Solus.

Quindi il meglio di Ubuntu insieme all’eleganza e alla semplicità dell’ambiente grafico Budgie, quest’ultimo leggero e performante e di facile utilizzo.

Da diverso tempo infatti mi avvalgo di questo sistema non solo per lavorare ma anche per il gaming, come ho illustrato a questo link di recente.

In particolar modo per i giochi per Windows sono resi compatibili su Mac e Linux grazie al software Proton e alla funzione Steam Play. Ulteriori informazioni a questo link su GitHub.

Le informazioni che sto per riportare sono tratte dal sito ufficiale del progetto e tradotte in italiano.

Che cos’è Ubuntu Budgie?

Ubuntu Budgie è una distribuzione sviluppata dalla comunità, che integra l’ambiente desktop Budgie con  Ubuntu al suo interno. 

Sia che lo utilizzi su un vecchio computer o su una potente workstation, Ubuntu Budgie è adattabile a qualsiasi dispositivo, mantenendoli veloci e utilizzabili.

Hotcorners

Vieni da un sistema Mac OS? Il team sviluppato un’applet che ti consente di avere la funzione angoli attivi che hai utilizzato durante l’esecuzione di OS X. Vuoi usare Expose? Apri un’app specifica? Nessun problema, basta posizionare il mouse nell’angolo.

Dammi un po’ di tempo!

Prima di uscire è bene controllare il meteo con la pratica applet da installare e posizionare in alto sulla barra. Dai una rapida occhiata al tuo desktop e preparati al mondo esterno.

Gestione desktop ai massimi livelli

Applet. Piccoli ma utili

Vuoi cercare alcuni file? Non è necessario aprire Nemo/Nautilus. Aggiungi l’applet Kangaroo.

Rilevatore di interruttore automatico di lingua

Aggiungere lingue e layout di tastiera è facilissimo.

QuickNote, una pratica applet per annotare al volo qualsiasi cosa.

Coloro che parlano di Ubuntu Budgie – Testimonianze

Jason Gospel 

Collaboratore presso Forbes

“È un sistema operativo leggero e privo di rigonfiamenti con requisiti hardware modesti, ma riesce comunque a contenere tutto ciò di cui un utente medio potrebbe aver bisogno.”

Achille Roshan 

Scrittore di ItsFoss

“La miscela perfetta di Ubuntu e Budgie Desktop.”

 Joey Sneddon

Editor presso OMGUbuntu

“Offre tutti i vantaggi di Ubuntu e del suo ecosistema, ma è protetto da un’interfaccia desktop pulita e moderna.”

ars Sub Thumb

Scott Gilbertson

Ars Technica Editor

“Dopo la versione basata su GNOME, le più grandi modifiche al sapore di Ubuntu arrivano in Ubuntu Budgie.”

Gli sponsor di Ubuntu Budgie

Il logo dell’azienda Digital Ocean che da ora in poi sarà integrato nel logo di Ubuntu Budgie.

Distribuzione, gestione e ridimensionamento della nostra infrastruttura

[: en] upcloud Logo Horizontal 300x62 [:]

Cloud hosting per sviluppatori: partner hardware client Platinum per il team Ubuntu Budgie.

Statusio

Piattaforma di monitoraggio degli incidenti per avvisi sull’accessibilità delle nostre piattaforme

Discussione civilizzata per la nostra comunità sullo sviluppo di Ubuntu Budgie.

Alla luce di quanto esposto sopra vi invito caldamente a provare Ubuntu Budgie e le sue funzioni, in ogni caso non vi costa nulla, visto che come molti sanno è liberamente scaricabile.

Requisiti tecnici (disponibile sia a 32 che 64 bit):

  • Velocità del processore: 1,5 Ghz
  • Memoria: 2 GB di RAM
  • Spazio su disco rigido: 60 GB

Se avete domande o desiderate ottenere supporto tecnico professionale non avete che da contattarmi alla pagina di riferimento o compilare il form subito sotto.

Please follow and like us:

  • 1
Print Friendly, PDF & Email


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Related posts

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.